capelli
Dai siliconi al bio in 5 comodi lavaggi: il test!
by 0

Questo post vuole essere un po’ come quelle trasmissioni tipo Real Time. Una testimonianza vera e diretta, sincera all’inverosimile di chi, dopo anni passati tra siliconi e schifi, ha finalmente imboccato la strada della salvezza. Ladies, ecco “Il Test della Profana”!

Per affrontare una chioma irsuta, riccia, scomposta e crespa serve calma e pazienza. Partiamo dalle basi, dall’idratazione. Le strade da percorrere sono due:

- Maschera ristrutturante ai semi di girasole Maternatura: nasce come prodotto post-lavaggio, da usare tipo balsamo. Ma dateci retta: applicatela generosamente a capelli asciutti e lasciatela lì, mentre fate le pulizie, mentre finite di guardare Black Mirror, mentre leggete quello che volete. Idrata in profondità, rende i capelli più manovrabili e corposi;

- Impacco: gli ingredienti possono variare. Ma data la tipologia capellifera e il periodo dell’anno consigliamo: create una crema con Bhringraj (Erbe di Janas), contro la caduta eccessiva, acqua tiepida e una punta della maschera di Maternatura. In alternativa alla maschera, potete utilizzare dell’olio come l’olio all’alma di Khadi o l’olio armonia orientale di Phitophilos, che contiene olio di cocco, girasole, mandorle, riso, ricino, jojoba, argan e chi più ne ha più ne metta. Volendo potreste aggiungere anche l’idrolato di cipresso, perfetto contro la caduta dei capelli, o quello alla camomilla della Saponaria, lenitivo e addolcente. Dopo aver preparato l’occorrente, mettetelo in posa il più possibile, avvolto nel cellophane. Ripetete l’operazione una/due volte a settimana.

Per il lavaggio, per iniziare a disintossicare i capelli dai siliconi e dalla morte nera, la nostra Profana ha usato lo shampoo Melissa e Ortica di Benecos. Commento profano: “Bisogna provare. E avere pazienza. Ma prima o poi le giuste dosi di shampoo e acqua si trovano”. All’uopo, dopo il lavaggio applicare un’altra nocina di Maschera di Maternatura, sciacquare e procedere con l’asciugatura.

Commento profano: “Una routine bio è un volersi bene più attento. Devi prenderti il tuo tempo, miscelare lo shampoo, spargerlo sui capelli, impastare e lavare con attenzione. E’ un percorso di cura e attenzioni che parte dai capelli, ma che trasforma la doccia serale in una coccola vera”.

Asciugatura: nothing more, nothing less che il Fluido modellante per capelli ricci con miele di Maternatura. Profuma di miele, ha il colore del miele. Anche qui: cercate la vostra dimensione personale. Iniziate con poco prodotto e andate per tentativo fino a che non trovate la giusta quantità. Trucchetto: quando il giorno dopo il lavaggio vi svegliate con i capelli sconvolti, inumiditeli, passate un po’ di fluido e asciugate rapidamente con il diffusore. Pronti per nuove avventure!

Ultimo commento profano: “L’ho già detto che ci vuole pazienza? I primi lavaggi non rendono giustizia. Ma dopo quattro, forse cinque lavaggi i capelli sono più belli, più sani, si sporcano meno. Giudizio: tutti promossi!”.

Parola di profana.

Il vostro severissimo e con i consigli giusti,

 

Tiarè Staff

Tiarè Srl - P.iva 02390150460 - REA LU-221847