yzma sorride
Idratare e proteggere: la routine per le pelli mature
by 0

Signore mie, essù. Almeno voi, un po’ di giudizio! Il sole non si prende indiscriminatamente, nelle ore più calde, con una protezione bassa. Suvvia. Poi per forza arriviamo a settembre e sembriamo la nostra cara Yzma (per riferimento “Le follie dell’imperatore”. Prendetevi un’ora di tempo e ridete forte).

Le pelli un po’ mature hanno bisogno di un’attenzione particolare, soprattutto d’estate. Ormai siamo agli sgoccioli, ma cerchiamo di limitare i danni. È importante prendere il sole con giudizio, altrimenti la pelle si assottiglia e si disidrata. Per cui, usate sempre una protezione altina e ricordatevi sempre, sempre una buona crema antiage. Per recuperare i danni e rendere più protetta e più idratata la pelle, provate questo trucco: prima di lavare il viso, passate un velo di olio di cocco. Ne basta pochissimo al mattino o alla sera: serve per non stressare la pelle dai tensioattivi del vostro detergente viso, lasciandolo comunque pulito.

Visto che sul cambio di stagione il clima è sempre un po’ instabile, evitate di appesantire troppo la pelle, puntate su creme non grasse, soprattutto per il giorno. Come l’antiage Anthyllis o la Dr Scheller alla lavanda. Le potrete tranquillamente riciclare quando il clima è più severo con sotto un olietto bello nutriente. E se vi volete fare un regalone, ma –one –one, provate il siero rivitalizzante di Purophi. Non ne potrete più fare a meno.

Per la sera, potreste optare anche per un olio ayurvedico di Khadi: perfetto anche per le pelli sensibili, lenisce, non unge e non fa effetto lucido. E dopo, crema idratante.

Per la detersione, invece, potrebbe andare benissimo la saponetta al burro di karitè de La Saponaria, con estratti di rosa, o quella con olio di limone di Tea Natura. Ottimo anche il detergente 4 bacche di Alma Briosa con gli estratti gelificati di acai, euterpe, goji e aronia e olio di argan.

Tiarè Srl - P.iva 02390150460 - REA LU-221847