capelli impacco
Phitofilos si fa in tre!
by 0

Visto che ancora non ci rassegniamo al tempo che passa e che intrugliare come quando facevamo le torte di fango resta uno dei divertimenti più belli EVER, dopo l’hennè andiamo a introdurvi gli impacchi per capelli Phitofilos. 

Ovvero, mix di piante officinali essiccate e polverizzate: per sprigionare il loro magico potere, devono essere mescolati con acqua molto calda e potete aggiungere la Sherazade, gli idrolati, gli olii, i burri, chipiùnehapiùnemetta.

Gli impacchi sono tre – emolliente, rinforzante e seboequilibrante – e vi consigliamo almeno mezz’ora di posa per sfruttare al meglio tutte le fantastiche proprietà.

Impacco Emolliente: zeppo di piantaggine, altea e semi di lino che hanno funzione emolliente grazie alla mucillagine (sì, anche un po’ che schifo, ma è tutta roba naturale) di cui sono ricche. L’erba medica, l’orzo e l’avena, invece, contengono aminoacidi, vitamine e sali minerali che ristrutturano il capello nella sua lunghezza, lo nutrono e remineralizzano la cute, rendendo i bulbi più forti e resistenti. Ricordate il tempo di posa: mezz’ora, altrimenti la mucillagine (essù!) non funziona.

Impacco Rinforzante: impacco pensato per rimpolpare profondamente la struttura del capello, dal bulbo alla punta. Ricco di nasturzio (eh?! Puppa! Scusate, non abbiamo resistito) e miglio, pieni di amminoacidi solforati e minerali, estremamente affini alle proteine del capello. L’equiseto apporta minerali ed acido salicilico che sfiamma la cute, la lenisce e le dà la possibilità di rigenerarsi in pace. Erba medica, betulla, fieno greco e altea rinforzano, ristrutturano e fanno crescere in pace il capello grazie ia loro sali minerali, alle vitamine e alle mucillagini

Impacco Seboequilibrante: questo mix contiene corteccia di chia, foglie di cassia e farfara, piene di attivi come i tannini e i flavonoidi. Grazie alle sue proprietà seboequilibranti, astringenti e anti infiammatorie, questo mix previene la sovraproduzione di sebo correlata a desquamazione, infiammazioni e prurito. Così, en passant: questa miscela può anche essere usata sul viso, come maschera purificante ed astringente.

PSSSSSST, avvicinatevi che vi diciamo un segreto. Tra hennè e impacchi, fateci caso, sarete impegnatissime per almeno tutto il pomeriggio. E’ una scusa bieca per, tipo, “No, non posso venire a guardare gli inutili aggeggi tecnologici con te!”. Non ringraziateci. 

Voi li avete provate gli impacchi? Diteci, diteci!

Il vostro severissimo e im-paccato,

Tiarè Staff

Tiarè Srl - P.iva 02390150460 - REA LU-221847